ANCE Piemonte e Valle d'Aosta - Indagine congiunturale primo semestre 2020

Diffusi i dati dell'Associazione regionale dei costruttori

Elaborato il documento della trentaseiesima indagine congiunturale previsionale ( gennaio-giugno 2020 ) dell’ANCE Piemonte Valle d’Aosta dal quale emerge un quadro disorganico nei dati delle Imprese che hanno collaborato allo studio.

Sul versante del fatturato la grande maggioranza delle Imprese non segnala variazioni significative ( 70% ).

In lieve aumento l’intenzione di accrescere l’occupazione – da 8,5% a 11% nel raffronto semestrale. In aumento anche il ricorso alla manodopera esterna ( dal 13,8% al 16,7% ). In diminuzione le difficoltà di reperimento di personale qualificato e generico.

In aumento pure le intenzioni di investimento ( dal 32,8 % al 41,5 % ).

Cresce il portafoglio ordini, sia per i lavori privati sia per quelli pubblici.

Migliora la situazione finanziaria, stazionario il costo del credito bancario a breve.

Venendo alla situazione della nostra Provincia, l’indagine mette in luce un’inversione di tendenza in senso positivo su fatturato e ricorso a manodopera esterna mentre sull’occupazione dipendente le aspettative rimangono negative.

In aumento la quota di Imprese che intende investire, il portafoglio ordini migliora ( 9,1 mesi ). Diminuiscono le difficoltà di reperimento di manodopera qualificata mentre sono pari a zero quelle per il personale generico. Nessuna variazione sui tempi di pagamento.

Per il ritiro della scheda stampa dell’indagine e del documento nella sua forma integrale è possibile contattare la Segreteria di ANCE Verbano Cusio Ossola.


24 febbraio 2020

Condividi