ANCE Piemonte - indagine congiunturale 1° semestre 2019

Resi noti i dati pervenuti dalle Imprese edili di Piemonte e Valle d'Aosta

L’ANCE Piemonte ha reso noti i dati dell’indagine congiunturale che conduce presso le Imprese associate a livello regionale.

La trentaquattresima indagine, relativa al semestre di previsione gennaio – giugno 2019, evidenzia la negatività dei saldi su fatturato, occupazione e ricorso a manodopera esterna. Peggiora la situazione anche sulla propensione agli investimenti, tanto per la quota “ immobiliare “ quanto per la quota “ solo o anche non immobiliare “.

Non migliora il portafoglio ordini, sia nel settore privato sia in quello pubblico.

La diminuzione delle difficoltà di reperimento di manodopera qualificata e generica si giustifica con il calo di assunzioni dovuto all’assenza di nuove commesse.

I tempi di pagamento totali risultano pari a 99 giorni mentre i pubblici a 122 giorni.

In calo i tempi delle dilazioni pattuite con i fornitori, fornitori con posa in opera e noleggiatori a caldo.

Venendo ai dati emersi dalle risposte pervenute dalle Imprese del Verbano Cusio Ossola, si riscontrano saldi pari a 0 per fatturato, occupazione e ricorso a manodopera esterna. Il 50% delle Imprese ha in programma di investire nei prossimi sei mesi; nessuna variazione sul portafoglio ordini. L’area si pone in linea con i parametri regionali per quanto riguarda i tempi di pagamento dei committenti totali e di quelli pubblici.

I dati completi dell’indagine congiunturale possono essere richiesti alla Segreteria di ANCE Verbano Cusio Ossola al pari del comunicato stampa e dei riscontri stampa al documento del Centro Studi di ANCE Piemonte.


20 marzo 2019

Condividi