Codice della Strada – Veicoli ad alimentazione alternativa – Eccedenza limiti di massa – Circolare Ministero dell’Interno n. 300/A/6319/19/108/5/1 del 16 luglio 2019

Logistica, infrastrutture e trasporti

Informiamo le Aziende associate che, con la circolare in oggetto – allegata alla presente, il Ministero dell’Interno ha fornito chiarimenti sulla corretta interpretazione dei commi 2 bis e 5, art. 167 CdS, relativi alle ipotesi di eccedenza di peso riscontrate nei confronti di veicoli ad alimentazione alternativa.

Va dapprima ricordato che il comma 2 bis dell’art. 167 CdS si riferisce ai veicoli di massa superiore alle 10 ton. e prevede che i veicoli con alimentazione alternativa (metano, elettrica, ibrida, ecc.), possano circolare con una eccedenza del 15% rispetto alla massa indicata nella carta di circolazione, purché tale eccedenza non superi il limite del 5% + 1 tonnellata di detta massa. Ciò in ragione del fatto che tali veicoli risultano più pesanti di quelli ad alimentazione tradizionale.

Il Ministero, pertanto, considerando il comma 2 bis in combinato disposto con il comma 5 dello stesso art. 167 Cds, ritiene che, nel caso di veicoli complessi che hanno massa complessiva a pieno carico superiore alle 10 ton., la tolleranza da applicare nel calcolo del peso debba essere quella di cui al comma 2 bis e cioè il 5% + 1 ton. della massa complessiva a pieno carico del complesso veicolare indicato nella carta di circolazione.

Il Ministero, a titolo esemplificativo, riporta altresì nella circolare in commento il caso di un veicolo complesso con massa complessiva autorizzata pari a 44 ton, che, per effetto di quanto sopra illustrato, può arrivare a un peso massimo di 47,2 tonnellate (44 + 3,2 di tolleranza data dalla somma della tolleranza del 5% + una tonnellata).

Il Ministero conclude la circolare invitando i Compartimenti della Polizia stradale, destinatari della circolare allegata, di raccogliere e inviare in tempi brevi eventuali criticità interpretative.

Circolare Ministero Interno 16 luglio 2019.pdf


22 luglio 2019

Condividi