Indagine congiunturale fra le Imprese edili del Piemonte e della Valle d'Aosta

Note di commento sui dati del secondo semestre 2020

Pubblicata l’indagine congiunturale per il secondo semestre 2020 che l’ANCE Piemonte ha condotto fra le Imprese edili di Piemonte e Valle d’Aosta.

La particolare situazione venutasi a creare in dipendenza della pandemia, della chiusura e della successiva riapertura delle attività ha inevitabilmente rallentato la ripresa del settore delle costruzioni.

Conseguentemente le previsioni su fatturato, occupazione e ricorso a manodopera esterna peggiorano.

Si evidenziano riduzioni per le intenzioni d’investimento e flessione sul portafoglio ordini. Riduzione anche sui tempi di pagamento.

Il costo del credito bancario a breve è stazionario.

Il campo d’attività delle Imprese campione è per il 64% sull’edilizia privata non abitativa, 60,4% sull’edilizia privata abitativa e 51,8% sui lavori pubblici. Minori percentuali per i lavori complementari e affini e per le Aziende con attività nel calcestruzzo.

L’81,6% delle Imprese è di piccole dimensioni, con meno di 20 persone. Il 21,9% ha da 1 a 5 addetti, il 32,5% da 6 a 10 addetti ed il 27,2% da 11 a 20 addetti. Il 12,3% ha da 21 a 50 addetti mentre quelle con più di 50 addetti sono il 6,1% del totale.

La grossa prevalenza delle Aziende (72%) è su classe di fatturato annuo sotto i 2,5 milioni di Euro.

Benchè più della metà delle Imprese (69,3%) lavori anche fuori provincia rispetto alla sede legale, la percentuale di fatturato realizzato fuori provincia incide in maniera modesta sul volume d’affari aziendale.

L’indagine si dilunga sulle previsioni per il secondo semestre 2020 circa i dati di fatturato, personale, ricorso a manodopera esterna, portafoglio ordini, programma investimenti e situazione finanziaria.

Relativamente alla Provincia del V.C.O., le Imprese esprimono attese negative su fatturato, occupazione e ricorso a manodopera esterna. Diminuisce la quota di Imprese che ha in programma investimenti, il portafoglio ordini non subisce variazioni.

Cala anche la difficoltà di reperimento di personale qualificato, a zero quella sulla ricerca di personale generico.

In diminuzione i tempi di pagamento totali e quelli per lavori pubblici.

Per la consultazione dell’indagine con la relativa relazione ed i dati sintetici della stessa è possibile chiamare la Segreteria di ANCE Verbano Cusio Ossola.


19 ottobre 2020

Condividi